• Gabriele Magagnini

ASTEA DIGITALIZZA I PAGAMENTI

Le fatture ricevute ora si potranno saldare più facilmente: ecco come Prosegue il percorso di digitalizzazione in casa Astea. Per agevolare i propri utenti e ricevere in tempo reale i pagamenti, il saldo delle fatture emesse dopo il 29 ottobre 2021 potranno avvenire con ulteriori e semplici modalità. Alle bollette per le quali non è previsto già l’addebito in conto corrente, al posto del bollettino postale verrà allegato il nuovo avviso pagoPA, il sistema di digitalizzazione dei pagamenti verso le pubbliche amministrazioni e i gestori di servizi pubblici, come Astea. L’utente potrà saldare la bolletta presentando il nuovo avvio pagoPA recandosi agli Uffici Postali o nelle tabaccherie, ricevitorie, edicole e bar convenzionati. In alternativa potrà utilizzare l’app “IO”, l’applicazione dei servizi pubblici da installare nel proprio smartphone scansionando l’immagine QR Code o inserendo il Codice di Avviso di 18 cifre presenti nella sezione “Banche e altri canali” dell’avviso pagoPA. Altra modalità per effettuare il pagamento è tramite l’home banking della propria banca scegliendo il sistema pagoPA/CBill, ricercando il creditore Astea (codice CBill 20777) ed inserendo il Codice Avviso di 18 cifre riportato sempre nella sezione “Banche e altri canali” dell’avviso pagoPA, inserendo quindi l’importo da pagare oppure, se previsto, scansionando il QR Code per inserire i dati in automatico. Infine, altra possibilità è quella di svolgere il pagamento presso gli sportelli bancomat Atm abilitati utilizzando sempre il Codice Avviso di 18 cifre riportato nella sezione “Banche e altri canali” dell’avviso pagoPA ricevuto in allegato alla bolletta.



70 visualizzazioni0 commenti