• Gabriele Magagnini

ATTI VANDALICI AL PARCO DEI TORRIONI: LE MURA IMBRATTATE

Sono ancora in corso le indagini degli agenti della Polizia Locale, guidata dal comandante Gabriella Luconi, per cercare di risalire attraverso le immagini del sistema di video sorveglianza ai vandali che lo scorso fine settimana hanno imbrattato una superficie piuttosto larga delle mura dello storico Parco dei Torrioni nel quartiere Mercato, punto di riferimento importante per i bambini e le famiglie che vanno qui a giocare oltre che per gli appassionati di bocce che dallo scorso luglio hanno visto sistemato l’impianto e trascorrono qui parecchie ore della giornata. I soliti ignoti, si presume siano dei ragazzi, con grande manualità, si sono divertiti ad imbrattare le mura nel tratto poco distante sia dal parco giochi dei bambini che dalle gance di bocce, disegnando anche parti anatomiche di una donna, una scarpa, scrivendo dei termini poco gradevoli in inglese e, comunque, di fatto mura danneggiate da immagini oscene che possono in qualche modo urtare la suscettibilità dei tanti frequentatori dell’area. Non appena notato l’atto vandalico, alcuni operai del Comune hanno provveduto a ricoprire disegni e scritte con una grande telone e, subito, sono scattate le indagini della Polizia Locale che conta proprio sulle riprese delle telecamere in zona per risalire agli autori della bravata anche se non sarà facile identificarli visto che in quella parte del parco ci sono degli alberi che coprono la visuale. Si tratta comunque di persone che hanno una certa dimestichezza con l’arte dei murales perché il lavoro ha richiesto anche tempi alquanto lunghi. Si pensa che proprio nella zona del Mercato si possano trovare questi “artisti” visto che, nei mesi scorsi, all’interno dello stesso Parco dei Torrioni, alcune mamme avevano trovato dei sassi di piccole dimensioni con disegni colorati ma dal significato incomprensibile.


45 visualizzazioni

Via Giuseppe Mazzini, 16, 62019 Recanati MC, Italy

Tel. 071 757 2674

©2019 by Edizioni La Favella Di Paci Francesca. Proudly created by our chinese underpayed graphic designer