• Gabriele Magagnini

CONSIGLIO COMUNALE APERTO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE

In occasione del trentennale della pubblicazione della carta dei diritti dell’infanzia, al Comune di Recanati di è tenuto un consiglio comunale aperto ai bambini e alle bambine. Si è trattata di una seduta inusuale ma sicuramente riuscita con tanti giovani e giovanissimi a formulare richieste e certamente sarà un’esperienza che l’amministrazione rifarà a breve anche per dare risposte concrete ai ragazzi. Nel corso dell’assise i consiglieri hanno presentato le dieci proposte base dei diritti dei bambini. Soddisfatta dell’esito del consiglio il presidente Tania Paoltroni che ha commentato come «le richieste sono spaziate su diverse tematiche quali il gioco, l’istruzione e altro, alcune anche piuttosto divertenti e bizzarre, capacità che solo i bambini hanno con la loro fantasia pura e cristallina che invece noi adulti non abbiamo più. Bello il confronto tra adulti e bambini sui diritti sociali, civili, economici e culturali che riguarda proprio i giovani ma coinvolgono tutti i cittadini». Per il presidente del consiglio ci sarà ancora molto da lavorare affinché tutti riconoscano i diritti dei bambini e delle bambine ma intanto anche una occasione come quella dell’altra sera è un passo avanti. L’assessore alle politiche sociali, Paola Nicolini, è tra quelle che ha fortemente premuto perché si tenesse questo consiglio aperto e, al termine, sul suo profilo Fb, il commento: «nel consiglio comunale aperto ai bambini e alle bambine gli stessi hanno chiesto marciapiedi, la riapertura della ludoteca, di aggiustare le finestre della scuola, una piscina, un campo da calcio nella piazza, una sala per giocare nel Palazzo comunale. Hanno letto e commentato con profondità alcuni articoli della carta dei diritti dell’infanzia. Abbiamo raccolto molte altre idee e suggerimenti, che vaglieremo con attenzione. La politica si muove verso le persone, si avvicina e porta vicino a sé i più piccoli, chiama alla partecipazione, si mette in ascolto, dimostra che si può essere uniti anche nelle differenze, mostra il lato più autentico del servizio. La politica dimostra che si può essere civili e appassionati. La speranza è che le bambine e i bambini abbiano colto il senso più profondo di questo essere insieme».Alla bimba che ha chiesto prima di andarsene “ma come facciamo a sapere se le cose che abbiamo suggerito le farete veramente?” la risposta dell’assessore: « diciamo che il nostro impegno è fin d'ora di rendere pubbliche le richieste ricevute, sapendo che forse non tutte saranno realizzabili. Fra qualche mese, in un altro consiglio comunale aperto, daremo conto di quanto avremo potuto fare nel Comune di Recanati, Città dei bambini e delle bambine».



0 visualizzazioni

Via Giuseppe Mazzini, 16, 62019 Recanati MC, Italy

Tel. 071 757 2674

©2019 by Edizioni La Favella Di Paci Francesca. Proudly created by our chinese underpayed graphic designer