top of page
  • Gabriele Magagnini

DOMANI ALL'ALBA SUL MONTE SIBILLA SI ESIBISCE IL DUO SAVORETTI - MINA

IL DUO SAVORETTI-MINA all’alba sul Monte Sibilla per il FESTIVAL DELL’APPENNINO

Domenica 24 Luglio, In occasione del festival dell’Appennino, il percussionista Recanatese presenterà con il flautista Fabio Mina il nuovo progetto Threshold. La location sarà delle più emozionanti ed uniche nel suo genere, un palcoscenico naturale immerso in uno dei luoghi più suggestivi dei Sibillini: il Monte Sibilla, dove storie e leggende si intrecciano dando vita a racconti e avvenimenti che si perdono nel tempo. L’intuizione che guida il percorso compositivo in Threshold parte dai due opposti significati etimologici presenti nella parola tradizione, da una parte intesa come tra-dare ,cioè consegnare oltre, e dall’altra tra-dere inteso come tradimento che verrebbe posto in essere nel momento in cui avviene lo stesso atto di passare di mano in mano, di sapere in sapere, di generazione in generazione. In questo cortocircuito, tra l’esigenza di indagare e salvaguardare le emergenze culturali dei linguaggi tradizionali in via di estinzione, e capire i nuovi meccanismi di quel tradire atavico, ritroviamo il concetto e il nucleo semantico del nuovo lavoro del duo. Il flautista Fabio Mina e il percussionista Francesco Savoretti utilizzano i loro strumenti cercandone le caratteristiche più nascoste ed estendono le possibilità con elettronica dal vivo, effetti, sintetizzatori, spingendosi oltre i generi, tra improvvisazione e composizione, creando una musica avvolgente, imprevedibile, in cui gli elementi contrastanti dialogano tra loro. È qui l’idea racchiusa nel concetto di Threshold, inteso come Confine/SOGLIA di un nuovo linguaggio artistico che guarda alla tradizione ma si spinge oltre, avvicinandola ad altri linguaggi e varcando il confine di stilèmi precostituiti. Nell’attesa dell’imminente uscita del nuovo disco per l’etichetta Giapponese Da Vinci Music, il concerto all’Alba del 24 Luglio, presentato dal festival dell’appennino (www.festivaldellappennino.it), sarà l’occasione per ascoltare le sonorità del duo.



102 visualizzazioni0 commenti
Post: Blog2_Post
bottom of page