• Gabriele Magagnini

IL CONCERTO BENEFICO AL VILLAGGIO DELLE GINESTRE DI RECANATI

Doveva essere, e lo è stata, una serata all’insegna della festa e dell’accoglienza per archiviare i due anni di chiusura al pubblico dovuti alla pandemia e per sancire la firma di un progetto che vede unite le tre realtà recanatesi che si occupano di assistenza ai disabili e che sono Il Villaggio delle Ginestre e le cooperative La Ragnatela e Terra e Vita. Il concerto di venerdì sera negli spazi del Villaggio delle Ginestre è stato un successo che ha coinvolto il pubblico oltre le aspettative. Il concerto dell’Orchestra dei fiati “Insieme per gli altri” ha confermato il livello artistico raggiunto dal gruppo che abbina l’azione musicale a un fine benefico, nella fattispecie recanatese una raccolta di fondi a vantaggio del Villaggio delle Ginestre, il centro di riabilitazione gestito dalle suore dell’opera San Luigi Guanella e diretto da suor Barbara Brunalli. «Un’occasione favorevole - ha commentato la direttrice - per riaprire dopo la pandemia le porte del Villaggio delle Ginestre, una serata di musica e in allegria, le protagoniste di questa serata sono state le ragazze, le protagoniste di questo centro. In questi ultimi anni la pandemia ha determinato una riduzione delle attività, ora l’obiettivo è quello di potenziare la nostra l’attività lavorando in sinergia con il territorio». Felice per la serata anche il direttore sanitario del Villaggio delle Ginestre Fabio Corvatta: «Una serata importante perchè segna la fine di un periodo difficile come è stato quello della pandemia, il ritorno alla libertà: la festa è stata per le ragazze ospiti del centro. Molto positivo poi il progetto di collaborazione tra le diverse realtà del territorio che lancia un’associazione capace di creare attenzione sulle strutture recanatesi che nei decenni hanno dato risposte alle persone che ne hanno bisogno. Un caloroso ringraziamento va all’Orchestra dei fiati i cui componenti mettono la loro professionalità al servizio di chi ha bisogno, un segnale di disponibilità per l’intero panorama regionale, una missione importante quella dell’Orchestra per lanciare un messaggio di solidarietà e di pace».






12 visualizzazioni0 commenti