• Gabriele Magagnini

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE TRUCCHIA IN MERITO ALLA SITUAZIONE DEL CONSMARI

"Egr. Sig.Sindaco del Comune di Recanati Alla Presidente del Consiglio Comunale PEC: comune.recanati@emarche.it Recanati, lì 10/12/2021 – INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 54/2021. SITUAZIONE CONSMARI Il sottoscritto Pierluca Trucchia, in qualità di Consigliere Comunale del gruppo Lega Salvini Recanati, con riferimento di cui in oggetto, premesso: - che mi è stata consegnata una lettera pervenuta allo scrivente ed a tutti i consiglieri comunali di minoranza nella quale si porta a conoscenza che il concorso pubblico per la nomina del Direttore generale del Cosmari sembra stia per essere annullato dopo l'esito del concorso ritenuto insoddisfacente per la mancanza di una figura tecnica (per altro resa possibile dal contenuto del bando); - che i motivi di tale annullamento, almeno da quanto riportato dalla stampa, sarebbero da ricercare nella assenza di una figura tecnica tra i vincitori del concorso; - che, se confermata, si porrebbe in evidente contrastato con quanto dichiarato dai vertici del Cosmari (Franco Copponi) in occasione della redazione del bando di selezione “il direttore del Cosmari potrebbe non essere un chimico o un ingegnere ma anche un laureato in economia e commercio o un legale...l’importante è la capacità manageriale di gestire”; - che i fatti che stanno accadendo in se meritano comunque un approfondimento prima di procedere con atti che potrebbero apparire astrattamente illegittimi e forieri di danni anche erariali. Infatti il bando con cui si indice il pubblico concorso è un atto amministrativo generale, che per quanto previsto dalla la legge n. 241/1990 non soggiace all’obbligo motivazionale (ex art. 3, comma 2) ed a cui non si applicano le garanzie partecipative (ex art. 13) e che, alla stessa stregua, deve classificarsi atto generale anche il contraius actus con cui la Pubblicaamministrazione revoca il bando (o ne dispone l’annullamento): stesse forme stesso organo. Per altro l’esercizio di tale potere discrezionale deve essere esercitato nei limiti stringenti dei canoni di ragionevolezza e proporzionalità: tali atti devono rispondere attraverso un adeguato apparato motivazionale con la ponderazione del pubblico interesse, «seppure per gli stessi non è richiesta una motivazione particolarmente dettagliata che riscontri anche eventuali1

contrastanti interessi privati». In assenza dell’atto conclusivo del procedimento concorsuale, la revoca del concorso pubblico può quindi essere giustificata con sintetiche ragioni di ordine organizzativo, che esplicitino l’interesse pubblico antagonista, a fronte dell’insorgenza di un significativo affidamento dei concorrenti, pur meritevole di tutela; - che il Sindaco di Recanati quando andrà a rappresentare il Comune in assemblea è onerato nella verifica della esistenza di una corretta motivazione che certo non potrà essere semplicemente l’assenza di una figura tecnica tra i vincitori tenuto conto del contenuto delbando stesso; - che una valutazione ancora più necessaria ove si rammenti che la Corte dei conti – Sezione Prima Giurisdizionale Centrale D’appello – ha cristallizzato nuovamente la correlabilità tra la condotta di coloro che hanno un ruolo diretto nella formazione del contenuto del bando e l’evento dannoso patrimoniale subito dall’Amministrazione, consistito nell’inutile spesa che l’ente si è dovuto sobbarcare per le prove (Sentenza n. 139/2019 del 13 giugno 2019, che haconfermato la precedente sentenza della sezione Lazio n. 373/2018);ciò permesso e considerato, con la presente, si interroga la S.V. al fine di conoscere: a) se il Sindaco parteciperà o se già ha già partecipato all’assemblea del Cosmari ove si discuterà della revoca del concorso indicando la relativa data se conosciuta; b) se ha avuto modo di accertare i fatti accaduti relativa la procedura concorsuale di cui alle premesse; c) se è a conoscenza delle motivazioni che condurranno all’annullamento del bando manifestandole nel caso in risposta alla presente interrogazione; c) se ha ricevuto assicurazione tecniche, sotto il profilo giuridico, indicando nel caso quali siano, che un tale annullamento possa essere legittimo e non foriero di danni"



58 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti