• Gabriele Magagnini

INTERVENTO DI BENITO MARIANI DELLA LEGA SALVINI SULLA RSA

La Lega Salvini Premier di Recanati, attraverso il suo coordinatore cittadino interviene sulla delicata situazione della RSA di via XX Settembre a proposito dei ritardi con cui vengono pagati gli stipendi al personale. Scrive Benito Mariani: << Superati i 3 mesi di ritardo nel pagamento degli stipendi! E' una vergogna! I dipendenti non ricevono spiegazioni e la loro legittima preoccupazione cresce di giorno in giorno. Inutili sono stati i vari appelli per avere incontri e riunioni sia con i vertici della cooperativa sia con i vertici dell'amministrazione Sanitaria. Continuano le nostre visite per monitorare la situazione degli ospiti e degli operatori dipendenti della Coperativa “La Cometa” che ha in appalto, dall'Asur, la gestione completa della struttura. Abbiamo avuto modo di constatare il poco interessamento, se non l'assenza, di chi dovrebbe coordinare, dirigere e sovraintendere la Struttura Sanitaria che è lasciata a se stessa>>. Una frecciata di Mariani anche all'indirizzo delle istituzioni, sia con la precedente che all'attuale amministrazione comunale, ai rappresentanti dei lavoratori e di categoria, riguardo questa mancanza di rispetto e continua violazione dei diritti dei lavoratori sul nostro territorio che certamente – a suo dire- non è un buon biglietto da visita per una città che si era anche candidata a Città della Cultura. Mariani esprime la propria preoccupazione anche per quella che definisce << la fuga del personale dipendente, soprattutto quello infermieristico, che rischia di mettere in serio rischio il rispetto dei parametri normativi a cui la struttura si deve attenere riguardo le ore di assistenza sanitaria e infermieristica pro-paziente. Addirittura ci si è avvalsi delle prestazioni di un infermiere libero professionista, con partita Iva, chiamato a prestare servizio nei primi mesi dell'anno e ancora da pagare. I rimanenti infermieri e OSS sono costretti a lunghi periodi di lavoro senza il rispetto del turno di riposo tra un turno lavorativo e l'altro. Sono sottoposti a forte stress lavorativo che si ripercuote negativamente sia sul loro stato di salute che sull'aumento del rischio di errori professionali verso i pazienti. C'è comunque continuità nel servizio dato, grazie alla responsabilità e coscienza degli infermieri, degli OSS e operatori, che continuiamo a ringraziare malgrado siano oggetto di continui richiami ed ordini di servizio, quasi a rigettare su di essi colpe altrui>>. Il coordinatore della Lega ricorda poi le lamentele dei familiari e di alcuni ospiti stessi riguardo al cibo che perde in qualità, in grammatura per via dei lunghi tempi che passano tra la preparazione e somministrazione. E poi i pasti vengono cucinati ad Ancona, trasportati e somministrati a Recanati quando, invece, fa notare l'esponente politico, <<. nello stesso stabile è presente la cucina degli Ircer che potrebbe fornire questo servizio come avveniva in passato. Anche la varietà e alternanza dei pasti può essere migliorata. Abbiamo notato carenza di materiale necessario sia per la cura e l'assistenza ai pazienti sia per le pulizie della struttura. Ci sono molte attrezzature danneggiate da tempo: carrozzine, sollevatori, accatastati nel magazzino e riparabili con poco se qualcuno decidesse di farlo fare>>. Tanti i disservizi segnalati da Mariani che, di contro, evidenzia che, nonostante tutto, << abbiamo trovato locali, sala pranzo, camere pulite e profumate grazie al lavoro degli operatori che mostrano rispetto per gli ospiti>>. Di qui la proposta alla nuova amministrazione comunale di prendere in considerazione l'istituzione e costituzione di una società multiservizi in house providing partecipata al 100% dal Comune di Recanati come hanno fatto e stanno facendo molti Comuni limitrofi e nel resto d' Italia. Questa società dovrebbe gestire tutti i servizi, oggi in mano alle varie cooperative, perchè, dove realizzata in maniera corretta sta dando risultati positivi in termini di maggior entrate per i Comuni, elevata qualità dei servizi erogati, monitoraggio e tempestività di intervento nella risoluzione dei problemi e, soprattutto, dignità e rispetto dei dirittti dei lavoratori dipendenti. Conclude Mariani: << L' attuale situazione è inaccettabile e va risolta subito. Noi siamo pronti a manifestazioni pubbliche di solidarietà e protesta mobilitando anche i nostri rappresentanti regionali>>.



0 visualizzazioni

Via Giuseppe Mazzini, 16, 62019 Recanati MC, Italy

Tel. 071 757 2674

©2019 by Edizioni La Favella Di Paci Francesca. Proudly created by our chinese underpayed graphic designer