• Gabriele Magagnini

LA BCC DI RECANATI E COLMURANO: ANALISI DEI DATI DI BILANCIO 2021 E SALUTO DEL D.G. DI CRESCENZO

IL D.G. FABIO DI CRESCENZO DA DOMANI IL PENSIONE. AL SUO POSTO IL VICE DIRETTORE DAVIDE CELANI

Conferenza stampa oggi pomeriggio alla Banca di Credito Cooperativo di Recanati e Colmurano per analizzare i positivi dati del bilancio chiuso al 31 dicembre 2021 e permettere al Direttore Generale Fabio Di Crescenzo, da domani in pensione, di salutare tutti. Presenti per il CdA il Presidente Sandrino Bertini, i due Vice avv.ti Paolo Maggini e Gerardo Pizzirusso, il Direttore Generale Fabio Di Crescenzo ed il Vice Davide Celani. Ad aprire la serie degli interventi il Presidente Sandrino Bertini che ha sottolineato come, quello appena concluso, <<sia stato un anno particolarmente positivo per la BCC, frutto del raccolto di un percorso durato quattro anni, quanto mai impegnativi. Un grande ringraziamento da parte del Presidente al Direttore Generale che termina oggi il suo percorso lavorativo per godere della meritata pensione; in questi 4 anni il dott. Di Crescenzo ha ridato lustro alla Banca che, dopo un periodo di difficoltà, ha puntato su aspetti che sono risultati fondamentali per il suo rilancio con un impulso al marketing interazionale, la crescita del numero dei soci, un clima quanto mai propositivo e sereno che lo stesso Direttore è riuscito a creare al suo interno. Sarà ora il Vice Direttore, dott. Celani, a continuare il lavoro avviato anche perché da circa tre anni è stato coinvolto nel percorso e gli obiettivi sono quanto mai ambiziosi>>. Ha preso quindi la parola il Direttore Di Crescenzo che ha evidenziato subito i dati positivi del bilancio di esercizio 2021 evidenziando la lacerazione che prima caratterizzava la Banca sia con i dipendenti che col territorio. <<Abbiamo lavorato - ha spiegato Di Crescenzo – sul consenso ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti; in questo lavoro nessuno si è tirato indietro, tutti hanno dato un contributo importante, in primis il dott. Celani ed i dipendenti. Passando dal bilancio 2017 a quello del 2021 si fa fatica a pensare alla stessa Banca; oggi la BCC di Recanati e Colmurano può esprimere numeri che sono su livelli di eccellenza. L’utile di 2,3 milioni di euro è indicativo perché sta a testimoniare l’ottimo stato di salute. In questo periodo sono stati assunti 10 giovani che sono andati a sostituire dipendenti andati in pensione e si sono dimostrati importanti e pienamente coinvolti in una Banca viva, vitale e che si rinnova>>. Il Vice Direttore Celani, che da domani avrà sulle spalle la BCC, si sente pienamente coinvolto nel progetto dopo i quasi tre anni qui a Recanati; si dice <<orgoglioso di far parte di questa grande famiglia e ringrazio Fabio Di Crescenzo per aver potuto sviluppare con lui una grande collaborazione. Da lui raccolgo una importante eredità e quindi vogliamo continuare ad essere vicini al territorio, alle famiglie ed alle istituzioni. Volgiamo lo sguardo al futuro inteso come l’essere pronti ed attenti ad ascoltare le esigenze dei vari territori e dei clienti. Dobbiamo essere una Banca di relazione e non solo di transazione e, grazie ai nostri colleghi, raggiungere gli obiettivi sfidanti ed ambiziosi che ci siamo dati>>. Il Vice Presidente Paolo Maggini ha ricordato come <<il Consiglio di Amministrazione che si è insediato nel 2017 pensasse ad una banca come sorta di catena che si è concretizzata nel tempo, prima con Di Crescenzo e poi con Celani, ed ha ottenuto risultati importanti grazie alla vicinanza ai soci ed al territorio che hanno permesso di consolidare una banca “differente”. Sulla stessa linea l’altro Vice Presidente Gerardo Pizzirusso che ha voluto in primis ringraziare il Direttore Di Crescenzo per aver svolto un grandissimo lavoro con una squadra che ha saputo plasmare, divenendo il punto di riferimento per tutti e poi ha speso parole beneauguranti per il Vice Davide Celani che si appresta a proseguire il percorso già avviato, forte di una notevole esperienza maturata nel credito cooperativo, un cooperatore di lungo corso, bancario dal 1989. Celani, 54 anni, laureato in Economia e Commercio, è sposato e padre di due figli di 14 e 16 anni, entrambi amanti della pesca, e questa passione l’hanno trasmessa proprio al padre che per il resto ha poco tempo libero per pensare ad altro se non al lavoro. In passato Davide Celani ha ricoperto il ruolo di allenatore di volley specialmente nelle categorie femminili. Per il resto di lui si può dire che crede fortemente in tutto ciò che fa. Si è parlato anche della nuova filale di Civitanova Marche, aperta di recente e che si ritiene una grande opportunità perché la piazza è molto appetibile sotto l’aspetto commerciale e dove la BCC vanta ottime relazioni proprio grazie al Direttore Di Crescenzo. Tra un po' saranno valutati i risultati di questa iniziativa. Quindi ormai tutta la costa maceratese è presidiata dalla BCC di Recanati e Colmurano con le sue filiali. Tra l’altro Civitanova è direttrice dell’alta Valle del Chienti e quindi oggi la Banca è presente su tutta la provincia di Macerata, aspetto quanto mai importante per il presente ed il suo futuro.


da sx: CELANI, DI CRESCENZO, BERTINI, MAGGINI E PIZZIRUSSO


CELANI E DI CRESCENZO

207 visualizzazioni0 commenti