• Gabriele Magagnini

LA DUE GIORNI DI CONVEGNO:"RECANATI SMART LAND".

Comunità Energetiche ed E-Mobility driver di sviluppoper il territorio”.

Recanati è il primo laboratorio nelle Marche per lo sviluppo della mobilità elettrica urbana, una transizione ecologica a vantaggio dei cittadini e dei turisti

Si è conclusa l’intensa due giorni di lavori del Convegno nazionale “Recanati Smart Land. ComunitàEnergetiche ed E-Mobility driver di sviluppo per il territorio” organizzato dal Comune di Recanati in collaborazione con MAC ed Energia Media e il supporto di Enel X Way, ViaVai e Audi Domina.

Un importante momento d’incontro di confronto e di networking nella città dell’Infinito dove ha preso il via il nuovo progetto “E-mobility Lab Recanati”, realizzato con Enel X Way e MAC, per fare del Comune di Recanati il primo laboratorio nelle Marche per lo sviluppo della mobilità elettrica urbana e facilitare un turismo sempre più attento alle tematiche della sostenibilità ambientale e dell’inclusione sociale.

“Questi due giorni sono stati la testimonianza della capacità del nostro territorio di trasformarsi e rendersisempre più attrattivo, tra vocazione e futuro, con il coinvolgimento di stakeholder locali e nazionali – ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi - Recanati, proprio per la sua vocazione di rendere identitario il rapporto con la cultura, può assumere il ruolo non solo simbolico di laboratorio di sperimentazione, dove le eccellenze si contaminano in tutte le sue declinazioni, anche quelle espresse dalle tecnologie e dai saperi dettati dallacontemporaneità.”

Il Convegno ha visto la partecipazione del Sindaco Antonio Bravi, degli assessori comunali Michele Moretti, Rita Soccio Paola Nicolini e Francesco Fiordomo e di numerosi relatori di istituzioni, Università e di tante aziende per un confronto che oltre ad aprire una riflessione sullo sviluppo strategico del territorio e della sua rete di comuni, può dare il via a un processo di messa in rete delle eccellenze, anche tecnologiche e ha affrontato in particolare due ambiti di grande interesse a livello nazionale: quello delle Comunità EnergeticheRinnovabili e dell’E-Mobility.

Enel X Way- ha affermato Federico Caleno Responsabile Enel X Way Italia – è impegnata nell’installazione di punti di ricarica ad uso pubblico in tutta Italia per superare i 17 mila entro il 2022. Il Piano nazionale per la realizzazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici è aperto a tutti soggetti sia privati che pubblici. In questo contesto ringrazio l’Amministrazione comunale di Recanati che, con la firma del nostro protocollo sullo sviluppo della mobilità sostenibile, diventa a tutti gli effetti una protagonista della transizione ecologica accogliendo sul proprio territorio 14 infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici a vantaggio non solo dei cittadini recanatesi ma anche dei numerosi turisti che visitano ogni anno questa splendida città. La prima edizione di “Recanati Smart Land” oltre a rappresentare un proficuo momento di confronto e di networking con le tante aziende del luogo, ci ha dato anche l’opportunità di lanciare un concorso pubblico per disegnare una proposta grafica di una “special edition” di una JuicePole ovvero una infrastruttura di ricarica per il territorio, che sarà realizzata e quindi installata nel centro cittadino di Recanati mentre, una seconda, sarà regalata ad una onlus o una scuola prescelta dal vincitore del concorso”.

Tra i temi toccati energia, mobilità, acqua, servizi di pubblica utilità con focus tematici di grande impatto suibisogni di Provincia e Regione, a cui seguiranno nei prossimi mesi tavoli di lavoro permanente, al fine di creareuna rete virtuosa tra PA locali e centrali, utility, imprese e cittadini.

“Sono stati due giorni importanti, basati sul confronto, sulla collaborazione, sullo scambio e travaso d’informazioni – ha concluso Luigi Mandolini, Presidente di MAC Srl - che hanno sancito la possibilità di costruire per Recanati, per il suo territorio e per la nostra stessa regione un futuro fatto di co-progettazione, sperimentazione, innovazione tecnologica e di processi ed integrazione di competenze.

Abbiamo messo a fuoco quale sia il potenziale dato dalla Smart Energy, nel senso di implementazione di rinnovabili con energia distribuita; siamo entrati nel vivo e abbiamo dato concretezza allo sviluppo di comunità energetiche, per favorire indipendenza energetica a costi inferiori – tema oggi drammaticamente attuale – per cittadini, strutture pubbliche, terziario e imprese.”

Durante la due giorni di studio è stato lanciato anche il contest “MAC ed Enel X Way per l’evoluzione dellamobilità elettrica”, un concorso pubblico per la proposta di una grafica “special edition” per un’ infrastruttura diricarica da destinare al territorio, insieme ad un concorso di idee, all’interno del quale verranno raccolte quellepiù innovative da sperimentare all’interno dell’ e-mobility Lab in fase di realizzazione a Recanati.








10 visualizzazioni0 commenti