• Gabriele Magagnini

LA PREMATURA SCOMPARSA DEL BRIGADIERE CAPO, QUALIFICA SPECIALE, GIOVANNI FRANCESCO PERNIOLA

IERI mattina è deceduto presso la sua abitazione in Recanati, al termine di un lungo periodo di malattia che non gli ha lasciato scampo, il Brigadiere Capo Qualifica Speciale Giovanni Francesco Perniola, già effettivo presso la Stazione Carabinieri di Recanati, reparto dove ha prestato servizio per oltre 30 anni. Nato a Sant’Eramo in Colle nel 1965, si è arruolato quale allievo carabiniere nel dicembre del 1986 e, al termine del corso di formazione, è stato assegnato dapprima alla Stazione Carabinieri di Reggio Calabria Principale, ove è rimasto fino al febbraio del 1992, quando è stato trasferito presso la Stazione Carabinieri di Recanati, luogo dove ha lavorato senza soluzione di continuità ed ha stabilmente vissuto con la moglie Rosa ed i due figli Michele Mirco e Stefano, rispettivamente di trenta e ventiquattro anni. Sovrintendente di preclare qualità morali e militari, si è fatto subito apprezzare dalla comunità recanatese per le sue spiccate doti umane, sempre pronto e disponibile alla causa comune, costituiva sicuro punto di riferimento per la cittadinanza ed i suoi colleghi, ha sempre lavorato con grande professionalità, competenza, dedizione e slancio, il suo innato intuito investigativo gli ha consentito di ottenere nella carriera anche due encomi per il suo determinante contributo fornito a complesse ed articolate indagini relative a fatti delittuosi che hanno interessato il territorio maceratese negli anni 2013 e 2019. Le esequie avranno luogo oggi 21 marzo 2022 alle ore 15.30 presso il Duomo di Recanati.

...


253 visualizzazioni0 commenti