• Gabriele Magagnini

MAGGIO DI LETTURE ITINERANTI. L'INIZIATIVA DELL'I.C. "B.GIGLI" DI RECANATI

In occasione del Maggio dei Libri l’Istituto Comprensivo B. Gigli, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, la Biblioteca di Recanati e il Centro Culturale Fonti San Lorenzo, ha proposto per l’ultima settimana del mese una serie di letture e attività dislocate in vari punti della città volte a rivisitare i luoghi del nostro territorio dando spazio alla fantasia e al gioco.

Le bibliotecarie Erika Carloni e Serena Pepa hanno raggiunto i bambini e le bambine delle scuole dell’infanzia e primarie dell’Istituto Gigli presso i luoghi stabiliti per leggere ad alta voce storie tratte dalle “Favole al telefono” di Gianni Rodari e invitare i bambini a dare vita ad elaborati sulla scia dell’inconfondibile felicità creativa che traspare dai racconti dello scrittore.

I bambini della Scuola dell’Infanzia Aldo Moro, presso il parco denominato “Fontinfiore”, hanno affrontato un viaggio culinario immaginario attraverso l’ascolto di Cucina spaziale.

Dopo aver raccolto le idee dei bambini volte a trasformare il piccolo parco in un ristorante spaziale, gli stessi si sono messi all’opera per realizzare quanto dettato dalla loro fantasia e creatività: razzi spaziali, menù cosmici e piatti meteoritici. I prodotti realizzati sono poi stati appesi agli alberi così da dare un tocco Rodariano al parco. I bambini della Scuola dell’Infanzia Mariele Ventre, presso il parco di Fonti San Lorenzo circondato dagli alti palazzi del quartiere, hanno sognato con la favola “Il palazzo di gelato” e si sono messi all’opera per costruire palazzi che raccontano di Ulisse, di supereroi e supereroine che andranno poi a prendere vita nel luogo in cui è stata letta loro la favola.

I bambini e le bambini della Scuola dell’Infanzia Villa Teresa, sono stati guidati da uno stranissimo semaforo fuoriuscito dalla favola rodariana “Il semaforo blu”, che, dopo la lettura avvenuta presso il Parco giardino Villa Teresa, ha dato il via a giochi all’aperto di vario tipo. Prendendo spunto dalle righe giocose del testo le insegnanti hanno proposto giochi divertenti che hanno attirato l’attenzione dei passanti e allietato la mattinata di tutto il quartiere perché se al rosso del semaforo ci si ferma e al verde si parte...al blu-cielo rodariano si vola con la fantasia e il divertimento! Gli alunni e le alunne della scuola Primaria di Lorenzo Lotto, Pittura del Braccio e Beniamino Gigli si sono avventurati nei luoghi della città a loro familiari come i parchi adiacenti alle scuole, Piazza Giacomo Leopardi, i giardini di Palazzo Venieri e la Piazza Nelson Mandela per ascoltare le favole di Rodari lette dalle bibliotecarie. Attraverso le storie i bambini hanno potuto osservare attentamente questi spazi e reinterpretarli, arricchendoli di elementi fantastici, sull’esempio delle narrazioni di Rodari.

Da queste letture le alunne e gli alunni hanno disegnato decine e decine di cartoline insolite di Recanati: la Piazza Giacomo Leopardi con una fontana di cioccolato e una gigantesca torta a forma di torre e i parchi cittadini dove sono cadute piogge di confetti e di fiori.

Non è stata però soltanto una giornata di fantasia, ma anche di conoscenza della nostra città e dei servizi culturali che essa offre, come quella della Biblioteca Comunale. Moltissime sono state le domande che le bambine e i bambini hanno rivolto alle bibliotecarie Erika e Serena sul loro lavoro.

Le alunne e gli alunni delle scuola secondaria il 27 maggio hanno riempito gli spazi del Giardino delle parole interrotte, in cui durante la mattinata si sono sfidati nell’ emozionante gara a squadre “Chi l’ha detto?”, riguardante frasi tratte dal libro Wonder letto e approfondito durante l’anno scolastico. La gara è stata svolta in collaborazione con gli animatori e i volontari europei del Centro Fonti San Lorenzo, i quali, la settimana prossima, intervisteranno i partecipanti, le vincitrici e i vincitori.







27 visualizzazioni0 commenti