Via Giuseppe Mazzini, 16, 62019 Recanati MC, Italy

Tel. 071 757 2674

©2019 by Edizioni La Favella Di Paci Francesca. Proudly created by our chinese underpayed graphic designer

 
 
  • Gabriele Magagnini

NOTA DI FRATELLI D'ITALIA

"Amministrazione comunale o ufficio stampa di Italia Viva?" Riceviamo con molta perplessità la nota dell’Amministrazione comunale legata alla polemica scoppiata in questi giorni per le adesioni “a pioggia” verso Italia Viva da parte di alcuni civici favolosi. Non ci aspettavamo infatti di ricevere risposta al nostro comunicato dall’amministrazione Bravi di cui, anzi, volevamo rimarcare il diritto ad un governo libero dalle influenze di Italia Viva e da eventuali tiri mancini dei renziani che, viste la condotta e la “serietà” del loro capo politico, non riteniamo essere così improbabili. Un mistero resta per noi, quindi, il fatto che alle critiche mosse a Italia Viva risponda la civica amministrazione recanatese, direbbero gli antichi che excusatio non petita… Comunque le perplessità non si fermano qui, abbiamo notato diversi passaggi, infatti, quantomeno poco coerenti all’interno del testo. Innanzitutto, pur rimarcando la libertà di impegnarsi con qualsivoglia partito politico, riteniamo inaccettabile, e lo ribadiamo, non solo il tono trionfalistico col quale sono state elencate tutte le cariche – pubbliche – ricoperte dai novelli renziani, ma anche che siano state tirate in ballo persone che hanno prontamente smentito l’adesione come nel caso del Consigliere con Delega alla Sanità Antonella Mariani di cui, in questo frangente, abbiamo apprezzato l’onestà e la chiarezza. Ma entriamo nel merito. Riguardo l’affermazione secondo cui “anche in passato la presenza di partiti politici in Consiglio Comunale non ha mai travalicato le competenze di un Comune” abbiamo qualche dubbio. Chiaro infatti che un partito non può sostituire un Comune nell’esercizio delle sue funzioni, può però influenzarne pesantemente la gestione. Fu proprio l’attuale vicesindaco – renziano anche lui –, nell’ultimo consiglio comunale della scorsa amministrazione, ad accusare il Partito Democratico, oltre al fatto di aver prodotto “tessere comprate” (ma questa è un’altra storia), di essere il responsabile della non approvazione del bilancio e, soprattutto, di aver interferito sulle nomine Astea… Alla faccia! Siamo, invece, ben contenti che non vi occupiate di scrivere la finanziaria, visto proprio quello che è accaduto all’ultimo Consiglio comunale della seconda Amministrazione Fiordomo. È infatti ormai tristemente nota a tutti la ridicola vicenda del bilancio che alla fine vi siete fatti bocciare dalla vostra stessa maggioranza. Ricordiamo inoltre che anche voi avete invitato esponenti di partiti nazionali e addirittura di caratura internazionale: non sbagliamo, infatti, nel segnalare che alla chiusura della vostra campagna elettorale è intervenuto il Sindaco migliore del mondo, giunto per l’occasione direttamente da Ancona e targato PD. Per quanto riguarda l’accusa, rivolta alle forze d’opposizione, di non guardare ai problemi della Città, sottolineiamo che mentre in Consiglio si è parlato di tutto, dall’Amazzonia alla buona educazione (cose sicuramente importanti), ancora non è giunta alcuna risposta concreta né per quanto riguarda il Palazzetto dello Sport né per quel che riguarda le strade dissestate delle contrade di periferia. Se anche solo in questi due aspetti aveste messo la stessa solerzia che avete usato per rispondere come Amministrazione a quelle che sono “scaramucce” tra partiti avreste sicuramente ottenuto meno polemiche e forse anche più stima da parte delle opposizioni. Nonostante tutto, auguriamo a tutta la squadra di governo un buon lavoro sperando con tutta la nostra forza di non dover mai ascoltare quella fatidica frase che ormai è diventata una sentenza: “Antonio, stai sereno”.


25 visualizzazioni