• Gabriele Magagnini

SABATO 19 ALLE 17, AULA MAGNA, LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI UMBERTO SIMONI

Umberto Simoni si racconta: il suo è un lungo flusso di coscienza nel quale appaiono ricordi, frammenti di avvenimenti e storie di quartiere. La passione che da sempre anima il suo cuore è la forza trainante della sua vita. L'impeto, con il quale difende il bene dell'umanità, i diritti dei lavoratori e la salvaguardia dell'ambiente, è sano e pronto all'azione. Nella sua "Proposta di pace tra luci e ombre", in dettaglio, l'Autore espone la situazione politica a partire dall'immediato dopoguerra per arrivare ai giorni nostri, contorti e pandemici. Attivo all'interno del Partito Comunista Italiano, ne ha visto l'evolversi e lo spegnersi attraverso anni di intenso impegno e attività di propaganda. I grandi mutamenti del Sessantotto gettarono le basi e produssero grandi cambiamenti all'interno della società mondiale. Le riforme scolastiche e le contestazioni contro i valori tradizionali e le istituzioni saranno i temi di grande discussione in quegli anni, Umberto Simoni fu testimone e partecipe di quello sconvolgimento sociale. Il suo attivismo politico ha rivolto altresì un'enorme attenzione alla salvaguardia dell'ambiente, creando ed attuando situazioni a tutela delle persone fragili. Il testo racchiude inoltre l'evoluzione del suo pensiero e delle sue emozioni, prende il sopravvento la grande necessità di costruire un mondo fatto di pace e speranza, ma è consapevole del fatto che prima, molto probabilmente, dovrebbero cambiare gli uomini.


39 visualizzazioni0 commenti